Vaccino anti-influenza - Dianese Claudio - Naturopata - Spino d'Adda (CR)

Vai ai contenuti

Menu principale:

Consigli della settimana > archivio 2013

ARCHIVIO

VACCINO PER PREVENIRE L’INFLUENZA?
NO GRAZIE, MI CURO CON LA NATUROPATIA.


L'influenza è un'infezione virale acuta del tratto respiratorio superiore che si trasmette per via aerea. È molto contagiosa, perché si trasmette facilmente attraverso goccioline di muco e di saliva, anche semplicemente parlando vicino a un'altra persona o con una  stretta di mano, dopo aver starnutito o tossito.
I sintomi più comuni della malattia sono freddo, febbre, gola irritata, dolori ai muscoli, emicrania, tossire, debolezza, fatica e disagio generale. La gola Irritata, la febbre e le tosse sono i sintomi più frequenti.
Nei casi più seri, l'influenza causa la polmonite, che può essere interna, specialmente per i giovani e gli anziani. Sebbene sia confusa spesso con altre malattie del tipo di influenza, particolarmente il raffreddore,  l'Influenza può produrre la nausea ed il vomito, specialmente nei bambini.

Rimedi Naturopatici per prevenire e curare raffreddore e influenza.

Partiamo dall’alimentazione, per aumentare le difese immunitarie dell'organismo o per rimetterti più in fretta puoi contare sugli alimenti adatti, quali, alimenti ricchi di vitamina C e carotenoidi come agrumi, cachi, kiwi, zucca, spinaci, carote, ma anche lo zinco (contenuto in germe di grano, cereali integrali, molluschi e carne) e la vitamina A (latte, uova, burro, carote e spinaci), possono risultare utili contro il  raffreddore. Importanti anche le crucifere (verza, broccoli, cavolfiori), potenti antiossidanti, poiché stimolano le mucose facilitando, quindi, l’escrezione del muco.

Altri rimedi naturopatici

Tra i numerosi rimedi Naturopatici, aiutano, l’omeopatia, la fitoterapia, la gemmoterapia, oligoelementi ecc. ecc., senza l’assunzione di prodotti chimici, dannosi per la salute. Per sapere quale rimedio è più adatto al tuo caso personale, fissa un appuntamento in studio da me.
Evita il fai da te.
Nel caso della tosse per esempio il miele e qualche cucchiaino di issopo possono essere di aiuto; come nel caso invece dell'influenza con l'olio di lavanda che è un calmante e aiuta l'organismo a ristabilire l'equilibrio. Per chi invece è affetto da mal di gola l'ideale come rimedio naturale può essere l'olio di sandalo (buono anche per combattere diarrea e stress), qualche goccia disciolta in acqua per fare dei gargarismi che hanno anche un effetto antibatterico.
Esistono altri rimedi Naturopatici per il mal di gola: la liquirizia, ad esempio, se masticata può lenire il dolore della gola, se non soffri di ipertensione. Il rimedio naturale per i malanni di stagione alcune volte riserva sorprese, come dicono i ricercatori giapponesi della Sapporo Medical University che in caso di raffreddore raccomandano la birra. Perchè la birra come rimedio naturale? Perchè la birra contiene una sostanza nel luppolo che contribuisce ad un'azione antiinfiammatoria nelle vie respiratorie. Senza esagerare a bere la birra per guarire dal raffreddore!
Tra i rimedi Naturopatici non per curare i malanni di stagione ma per 'guarire' dai piedi e mani fredde si può ricorrere all'uso del rosmarino, del coriandolo, della curcuma, per migliorare la circolazione. La curcuma non è raccomandabile per le donne in gravidanza. Consiglio anche di strofinare i piedi velocemente con olio di oliva e peperoncino in polvere. Anche il cacao può essere un rimedio naturale per la tosse. Il cacao ha in sè una sostanza, la teobromina che placa i sintomi della tosse, anche se in questo caso, come nel caso della birra, non si può assumere tanto cioccolato ogni giorno. Ne gioverebbe il nostro gusto ma non la nostra linea.


Come facevano i nostri nonni
a difendersi dall' influenza?
Nonna Ada consiglia: tisana di buccia di cipolla.  
Ecco come si prepara. Tisana di buccia di cipolla (2 tazze):
Pelle esterna di 3 o 4 cipolle,
2-3 striscioline di scorza di limone,

1-2 cucchiaini di miele e
500 ml circa di acqua.  


Metti in un pentolino dell’acqua, la pelle della cipolla ben lavata sotto l’acqua corrente
e la buccia del limone, avendo cura di tagliare la sola parte gialla,
perché quella bianca è amara.
Porta a bollore, abbassa la fiamma e lascia sobbollire per almeno una ventina di minuti.
Filtra l’acqua e bevi la tisana ben calda con uno o due cucchiaini di miele.


Di seguito la mia ricerca sulla tisana di buccia di cipolla. Grazie alle sue proprietà espettoranti, battericide e antivirali, molto benefiche per l'apparato respiratorio, spesso la cipolla è contemplata tra i rimedi antichi, ma ancora valida ora, contro bronchiti, raffreddori e influenza.

N. B. Questi consigli, sono solo a titolo informativo, in generale. Evita il fai da te. Per la soluzione del tuo problema personale, fissa un appuntamento, in studio da me e troveremo la soluzione mirata e personalizzata per il tuo benessere.
GLI EVENTUALI INTEGRATORI DA ME CONSIGLIATI, LI PUOI ACQUISTARE SOLO ED ESCLUSIVAMENTE IN FARMACIA.
Claudio Dianese  Naturopata,  Professionista disciplinato ai sensi della legge n. 4/2013. Tel. 338 6599580 (reperibile al telefono dalle ore 08:00 alle 20:00)

www.egiabenessere.it    e-mail info@egiabenessere.it


18 Ottobre 2013

 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu