Primi freddi e primi malanni di stagione - Dianese Claudio - Naturopata - Spino d'Adda (CR)

Vai ai contenuti

Menu principale:

Consigli della settimana > archivio 2012

Primi freddi e primi malanni di stagione.
Ecco come difendersi.



Primi freddi autunnali e la colonnina di mercurio scende in picchiata trasformando giornate prettamente estive in giornate tipicamente autunnali.
E a farne le spese rischia di essere la nostra salute.
Secondo alcuni esperti, saranno almeno ottantamila gli italiani costretti a letto a causa di febbre, mal di gola, tosse, disturbi gastrointestinali: sono sindromi para-influenzali, provocati da uno dei 262 virus circolanti in questo periodo.
Gli unici rimedi sono il riposo e tisane per trattare i sintomi dell’influenza stagionale. Quella vera, secondo “gli esperti”, si presenterà, a novembre.

Ma come difendersi da questi malanni di stagione causati dai primi freddi e dagli sbalzi termici?

Innanzitutto vestendosi adeguatamente.
Né troppo scoperti né troppo coperti.
L’ideale è vestirsi 'a cipolla' in modo da potersi coprire o alleggerire secondo la temperatura. La tanto schernita 'maglietta della salute' è tutt’altro che inutile, è consigliata, da indossarne una di cotone che funga da barriera tra la pelle e l’ambiente esterno
.La maglietta protegge non solo dai colpi di freddo, ma anche da mal di schiena e dalle congestioni.
Chi vuole giocare d’anticipo può avviare adesso un trattamento immunostimolante e rafforzare le difese immunitarie puntando sull’alimentazione: frutta e verdura di stagione ricca di vitamina C, vitamina A, antiossidanti (bacche di goji, ampiamente parlato, nel mio sito, latte (di capra o pecora) e legumi per garantire il giusto apporto di ferro e calcio.
Ma anche gesti più semplici, come quello di lavarsi frequentemente le mani, possono contribuire a prevenire i malanni di stagione.Non fumare riduce i rischi di ammalarsi di influenza: le infiammazioni causate dalle sigarette favoriscono il passaggio dei virus nelle vie respiratorie. Ma anche concedersi qualche piccolo lusso può rafforzare il sistema immunitario: lo stress, infatti, stimola la produzione di cortisolo, che in qualche modo può alterare la risposta immunitaria.

Una passeggiata all’aperto, un ciclo di massaggi o un po’ attività fisica, in studio da me, donano buonumore, rafforzano e aiutano il sistema immunitario a lavorare meglio.



N. B. Questi consigli sono solo a titolo informativo, in generale, per la soluzione del tuo problema personale, fissa un appuntamento, in studio da me e troveremo la soluzione mirata, per il tuo benessere.
Claudio Dianese – Naturopata tel. 338 6599580.

1° Ottobre 2012

 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu