Insonnia - Dianese Claudio - Naturopata - Spino d'Adda (CR)

Vai ai contenuti

Menu principale:

Consigli della settimana > archivio 2013

ARCHIVIO

INSONNIA
Cos'é, Sintomi e come fare sonni profondi con la Naturopatia.


Lo scrittore statunitense, John Updike, disse: “A me piace l'insonnia. È una prova che sono vivo”. Si è vero, ma quando dobbiamo riposare è meglio dormire profondamente.

CHE COS’E’ L’INSONNIA?

L’insonnia è uno dei disturbi del sonno più frequenti (colpisce tra i 12 e i 15 milioni di persone solo in Italia), nonché uno dei più fastidiosi: non coinvolge solo la notte, infatti, ma si ripercuote su tutta la giornata. A soffrirne sono principalmente le donne, che svolgono regolarmente un’attività lavorativa (sia in casa sia fuori). L’insonnia procura un senso di tensione che si protrae durante tutta la giornata, fino a sfociare in veri e propri attacchi depressivi.
Dal risultato di alcune statistiche, il 56% degli insonni non si sottopone a cure appropriate, pensando che tale disturbo non sia grave e che, forse, passerà da sé. Il restante 44% si sottopone a terapia chimica farmacologica; il 70% di questi pazienti non risponde alle cure.

COME FARE SONNI PROFONDI CON LA NATUROPATIA.


La Naturopatia, con le sue svariate tecniche e rimedi, è in grado di migliorare la qualità del tuo sonno. Evita il fai da te.
In studio da me, puoi ricevere per poi praticare, autonomamente, una volta imparato, tecniche di pensiero positivo, per dormire sonni profondi, ricevere massaggi rilassanti antistress, fare il vega-test per le intolleranze alimentari, un intolleranza, tra i numerosi disturbi che provoca, può portare anche problemi di insonnia.Di seguito spiego alcuni rimedi Naturopatici per fare sonni profondi.

ALIMENTAZIONE


Per limitare gli episodi d'insonnia porta a tavola pane, pasta e riso, ma anche lattuga, radicchio, cipolla, aglio, uova bollite e frutta dolce come pesche e nettarine; si tratta di alimenti che aiutano a rilassare l'organismo e a "catturare" il sonno, difatti contengono triptofano, un aminoacido che favorisce la sintesi della serotonina, il neuromediatore del benessere e il neurotrasmettitore cerebrale che stimola il rilassamento. Evita, soprattutto la sera, cibi e bevande come cioccolato, cacao, caffè e the per la presenza della caffeina, oltre ai superalcolici che inducono un sonno di qualità cattiva con risveglio al mattino presto.

FIORI DI BACH (reperibili in farmacia).

I fiori di Bach possono avere un effetto molto positivo rispetto alla rimozione di alcuni stati d'animo negativi che influiscono sulla qualità del sonno. In caso di insonnia da stati d'angoscia è efficace Aspen (pioppo); Cherry plum (visciola): è utile per coloro che vivono costantemente sotto controllo e temono di lasciarsi andare, di liberare la tensione nervosa. Clematis (clematide) per coloro che quando devono addormentarsi sentono la mente affollarsi di sensazioni e pensieri disturbanti. Quando il sonno non arriva per troppa stanchezza può essere efficace Hornbeam (carpine).

OMEOPATIA (reperibili in farmacia).
In caso di insonnia per eccessiva attività mentale (pensieri, riflessioni ossessive, etc.): Coffea cruda 5 CH e Gelsenium 9 CH. Se invece l'insonnia è per abuso di caffè, magari anche di cibo: Coffea cruda 5 CH e Nux Vomica 9 CH. In caso di insonnia con stanchezza e agitazione notturna, Rhus Toxicodendron 5 CH.

ESERCIZI FITNESS
(praticare e imparare in studio da me).

E' molto importante non alterare il ritmo sonno-veglia se si praticano sport a livello agonistico. Calcola le ore di sonno di cui hai bisogno, cerca di coricarti ogni sera e alzarti ogni mattina alla medesima ora. Se una notte vai a dormire molto tardi, evita di protrarre il sonno durante tutto l'arco della mattinata. Se ti svegli nel mezzo della notte e riscontri difficoltà ad addormentarti di nuovo, restare nel letto e tormentarsi non è una soluzione; meglio alzarsi e dedicarsi a qualcosa di rilassante.Sì alle attività distensive prima di andare al letto (ginnastica dolce, un libro, un bel film, musica, coccole). Durante il giorno pratica con regolarità l'attività fisica che preferisci ed evita di mangiare troppo a cena.


Come facevano i nostri nonni a combattere l’insonnia?
Nonna Ada consiglia, semi di zucca,
ecco come prepararli:
Ingredienti:
- 100 gr di semi di zucca ( reperibili al supermercato)
- 1 cucchiaino da caffè di miele- acqua
Preparazione:
- Lava i semi di zucca, schiacciali e mettili in una pentola
- Coprili con dell’acqua (in modo che siano tutti coperti di acqua)
- Cuoci il tutto a fuoco dolce
- Aggiungi altra acqua.
- Aggiungi il miele.
Posologia:
- La sera prima di andare a letto.


Osservazione:I semi di zucca sono ricchi di triptofano, un aminoacido che
può rivelarsi efficace in caso di disturbi del sonno.



N. B. Questi consigli, sono solo a titolo informativo, in generale. Evita il fai da te. Per la soluzione del tuo problema personale, fissa un appuntamento, in studio da me e troveremo la soluzione mirata e personalizzata per il tuo benessere. EVENTUALI INTEGRATORI O ALTRO, DA ME CONSIGLIATI, LI ACQUISTI SOLO ED ESCLUSIVAMENTE IN FARMACIA. Claudio Dianese – Naturopata tel. 338 6599580

6 Luglio 2013

 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu