Depurare e Disintossicare il fegato - Dianese Claudio - Naturopata - Spino d'Adda (CR)

Vai ai contenuti

Menu principale:

Consigli della settimana > archivio 2014

ARCHIVIO


DEPURARE E DISINTOSSICARE IL FEGATO


Una corretta alimentazione, quindi una dieta valida è utile anzi fondamentale per depurare e disintossicare il fegato.

Ma che cosa è il fegato?

Il fegato è un organo vitale situato a destra nell’addome, sotto il diaframma, con il suo peso di circa un chilo e mezzo è la ghiandola più grande del corpo umano ed è una delle più complicate. Il fegato produce la bile, un fluido giallo-verde utile per la digestione, e tramite i condotti biliari conduce questa sostanza nel sangue e nella cistifellea, una piccola sacca situata al di sotto del fegato. Oltre per la produzione di bile, il fegato svolge una parte importantissima per il nostro organismo, infatti, tra le cinquecento funzioni che adempie, ricordo:

  • Drena il sangue di provenienza intestinale per raccogliere le sostanze nutritive e poi, dopo averle metabolizzate, le distribuisce agli altri organi

  • Interviene nel metabolismo di grassi come il colesterolo e i trigliceridi

  • Emulsiona i grassi

  • Converte l’ammoniaca in urea

  • Elimina sostanze dannose quali i farmaci, le droghe, l’alcol e gli additivi

  • Produce enzimi e proteine

  • Rimuove agenti patogeni dal sangue

  • Svolge numerose funzioni nel metabolismo dei carboidrati, delle vitamine, degli ormoni, dei grassi e delle proteine

  • Depura l’organismo, ovvero elimina le tossine in maniera tale da mantenere pulito nel miglior modo possibile il sangue che nutre gli altri organi

  • Funziona come deposito di emergenza del rame, del ferro e della vitamina B12

  • Produce i globuli rossi nel feto

  • Demolisce l’emoglobina


Di quali malattie può soffrire il fegato?

Il fegato ha la capacità di rigenerarsi e utilizzare solo il 30% di sé per svolgere il suo lavoro, perciò le malattie vengono a galla, purtroppo, quando ormai più del 70% ne è colpito.
Tra le varie malattie si possono avere:

  • Problemi di ingrossamento anomalo dell’organo

  • L’epatite, ovvero un’infiammazione del fegato, dovuto sia a fattori ereditari che a virus. L’epatite si divide principalmente in A, B, C, D, alcolica, virale e da farmaci

  • Cancro e tumori benigni

  • Cirrosi

  • Steatosi epatica

  • Epatopatia

  • Fibrosi

  • Epatotossicità

  • Calcoli

  • Metastasi

  • Lesioni varie

  • Malattie nelle vie biliari


Alimenti amici e disintossicanti per il fegato.

Di fegato ce n’è uno solo, è importantissimo ed è insostituibile dunque dobbiamo trattarlo molto bene. Ci sono certi alimenti che aiutano il fegato a disintossicarsi e a lavorare meglio, ecco quali sono:

  • Il the verde

  • Le bacche come i mirtilli, le more, i lamponi, le fragole e i frutti di bosco

  • L’aglio

  • L’olio extra vergine d’oliva crudo

  • L’acerola

  • Gli alimenti contenente la vitamina A, o betacarotene, come le carote e gli alimenti di colorazione gialla-arancione

  • L’ortosifon (conosciuto pure come the di giava o baffo di gatto)

  • Gli alimenti contenenti vitamina C, o acido ascorbico, come i kiwi, il lime e l’ananas, evitando il pompelmo

  • Le mele

  • La cipolla

  • La soia

  • I carciofi (contengono la “cinarina”)

  • Il cardo mariano

  • La centella

  • Il lievito

  • Lo yogurt

  • Il polline

  • Le verdure crocifere come i cavoli, le bietole, la verza, il radicchio, i cavoletti di Bruxelles e il crescione

  • L’alga fucus

  • I pomodori rossi maturi

  • I formaggi magri, in particolar modo la ricotta

  • I cereali integrali come l’orzo

  • Gli asparagi

  • Il pollo e il tacchino

  • I legumi, in particolar modo i fagioli, i piselli e le lenticchie

  • Le arachidi, le noci e i semi

  • Il tassaraco (noto pure come “dente di leone” o “soffione”)

  • L’uva rossa

  • Le spremute di limone

  • I vegetali in genere

  • Il pesce magro se mangiato tre volte la settimana

  • La curcuma


Alimenti dannosi per il fegato.

  • I pesci grassi come lo sgombro e il salmone

  • Alcuni ortaggi come i peperoni e le melanzane

  • I cibi fritti

  • I cibi ricchi di burro

  • Gli affettati e i salumi

  • I farmaci (se non strettamente necessari)

  • Le bevande alcoliche se non assunte con moderazione (come i liquori, il vino e la birra)

  • La carne rossa e molto grassa

  • I dolci

  • La maggior parte dei funghi

  • Le bibite zuccherate e gassate

  • La frutta e la verdura se poco mature

  • I condimenti, soprattutto piccanti, e l’aceto


Consigli per mantenere in salute il fegato.

  • Evita le diete fai-da-te, consiglio il test per le intolleranze alimentari con programma dimagrimento, che puoi fare in studio da me

  • Evitare i farmaci se non prescritti

  • Dormi almeno le ore necessarie

  • Pratica, anche se moderata, dell’attività fisica, puoi imparare tutti gli esercizi in studio da me

  • Evitare l’uso eccessivo di alcol

  • Lava bene la frutta e rimuovere eventuali muffe

  • Modera il consumo di cibi affumicati, bruciacchiati e grigliati

  • Modera l’uso del sale

  • Fai piccoli pasti durante la giornata preferendo la frutta e la verdura agli snack

  • Riduci il consumo di carne rossa

  • Evita i cibi fritti e i cibi grassi

  • Evita di inalare spray come gli insetticidi e i pesticidi

  • Non superare tre cucchiai di olio extra vergine d’oliva al giorno

  • Cerca di mantenere il proprio peso corporeo nella norma

  • Evita gli zuccheri semplici come le caramelle

  • Bevi molta acqua (almeno 8 bicchieri al giorno).


Come facevano i nostri nonni
a depurare e disintossicare il fegato?
Nonna Ada consiglia:
Venti gocce di estratto di rosmarino,
dopo i pasti in un pò d’acqua.


N. B. Questi consigli, sono solo a titolo informativo, in generale. Evita il fai da te. Per la soluzione del tuo problema personale, fissa un appuntamento, in studio da me e troveremo la soluzione mirata e personalizzata per il tuo benessere.
GLI EVENTUALI INTEGRATORI DA ME CONSIGLIATI, LI PUOI ACQUISTARE SOLO ED ESCLUSIVAMENTE IN FARMACIA.
Claudio Dianese  Naturopata,  Professionista disciplinato ai sensi della legge n. 4/2013. Tel. 338 6599580 (reperibile al telefono dalle ore 08:00 alle 20:00)

www.egiabenessere.it    e-mail info@egiabenessere.it


11 Gennaio 2014

 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu