Come mantenere l'abbronzatura con la Naturopatia - Dianese Claudio - Naturopata - Spino d'Adda (CR)

Vai ai contenuti

Menu principale:

Consigli della settimana > archivio 2013

ARCHIVIO

COME MANTENERE L’ABBRONZATURA
con la Naturopatia


Il profumo del mare, il suono dolce delle onde, l’acqua tiepida del mare che avvolge il tuo corpo, il sole che ti scalda, i bambini che giocano in spiaggia, il caldo della sabbia, chi si diverte a cavalcare le onde con il windsurf, il cielo azzurro, i gabbiani bianchi che volano ecc. ecc. Tutto questo, per molti, è già un lontano ricordo…  C’è chi ha già ripreso a lavorare o chi invece è impegnato tra i libri di studio.

Come fare per mantenere la tanto sudata tintarella ed evitare che  si sfumi nel giro di poco tempo?


Ecco come fare con un grande alleato: LA NATUROPATIA.

Vediamo insieme 10 consigli utili per mantenere il più a lungo possibile la “tintarella” con la Naturopatia.


1
Il primo accorgimento importante da utilizzare una volta tornati a casa, è curare a fondo l’ alimentazione. Così come è fondamentale prima dell’esposizione, fare il pieno di frutta e verdure e bere molta acqua per ottenere un’abbronzatura perfetta, devi adoperare la stessa attenzione meticolosa, anche per prolungarla ed evitare inestetiche chiazze e secchezza della pelle.
Fai in modo che la tua dieta preveda, dunque, frutta e verdura di colore giallo-arancio, frutti rossi, preziosi antiossidanti e curativi, frutta secca ed olio d’oliva, riserve fondamentali di vitamina B ed E, e cerca di bere almeno 2 litri di acqua al giorno, anche tè, tisane, succhi,  per mantenere la pelle elastica e ben idratata.

2 Evita il bagno, soprattutto a temperature troppo calde, perchè il contatto prolungato con l’acqua, favorisce la desquamazione. Meglio la doccia, con acqua tiepida, che aiuta la pelle a rimanere compatta ed elastica, preferendo un olio o gel idratante specifico, piuttosto che il bagnoschiuma convenzionale, che risulta più aggressivo e tende a favorire il distacco della pelle abbronzata.
Utilissimo è inoltre l’utilizzo di un olio per il corpo, prima di mettersi sotto il getto d’acqua, così da creare una barriera idrolipidica adeguata, contro l’azione disidratante del calcare.

3 Quando ti asciughi, cerca di tamponare la pelle con l’asciugamano, piuttosto che sfregarla, per evitare di stressarla troppo ed agevolare la perdita del prezioso colorito.

4 Se noti chiazze accentuate e principi di disidratazione e desquamazione, effettua un gommage delicato su corpo, almeno due volte a settimana, per uniformare il colorito ed evitare l’accentuazione di secchezza e segni delle rughe.

5 Applica giornalmente una buona crema idratante e, durante il periodo di esposizione, un doposole specifico: la tintarella scolorisce perchè gli strati più superficiali dell’epidermide tendono a rinnovarsi eliminando le cellule morte; utilizzando un buon doposole fin dalla prima esposizione al sole, puoi rallentare tale processo di scolorimento.

6 Utilizza prodotti idratanti naturali, come il burro di karitè, evitando prodotti acidi, come l’acido glicolico, che rimuove i pigmenti dalla pelle. Dopo la doccia, utilizza sempre il burro di karitè, che è un prezioso aiuto per mantenere intatta l’abbronzatura, perchè ricco di vitamine e di sostanze nutritive ed emollienti per la  pelle.

7 Evita il più possibile l’uso di prodotti a base di alcool, come i profumi   ad esempio, che rischiano di inaridire la pelle. Dai precedenza fino all’autunno, acqua profumate e creme agli olii essenziali, che mantengono inalterata l’idratazione della cute.

8 E’ utile approfittare degli ultimi giorni d’estate per mantenere il colore della nostra pelle, il più a lungo possibile.
Utilizza la pausa pranzo, il week end ed ogni momento passato all’aria aperta, per sfruttare il più possibile i raggi del sole di fine estate, che stimolano positivamente la  melanina. Bastano infatti, anche solo venti minuti trascorsi al sole, al parco o in terrazzo, per fissare e mantenere il colore ottenuto in vacanza.

9 In studio da me puoi ricevere, ciclo di massaggio tonificante, mixato con altre tecniche, che permettano all’abbronzatura di mantenersi più a lungo possibile e rilassarti come quando eri al mare.

10 Sempre in studio da me, puoi, attraverso il vega-test, verificare gli alimenti corretti e personalizzati per mantenere la tua abbronzatura in maniera perfetta e in più perdere peso.


Come facevano i nostri nonni
a mantenere l’abbronzatura?
Nonna Ada consiglia:
impacco di succo di pesche,
mantiene  più a lungo l’abbronzatura.

N. B. Questi consigli, sono solo a titolo informativo, in generale. Evita il fai da te. Per la soluzione del tuo problema personale, fissa un appuntamento, in studio da me e troveremo la soluzione mirata e personalizzata per il tuo benessere. EVENTUALI INTEGRATORI O ALTRO, DA ME CONSIGLIATI, LI ACQUISTI SOLO ED ESCLUSIVAMENTE IN FARMACIA. Claudio Dianese – Naturopata tel. 338 6599580

31 Agosto 2013

 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu