Acne - Dianese Claudio - Naturopata - Spino d'Adda (CR)

Vai ai contenuti

Menu principale:

Consigli della settimana > archivio 2013

ARCHIVIO

ACNE
Cos'é e Come sconfiggerla con la Naturopatia


L'acne è una malattia della pelle di origine europea, chiamata in linguaggio comune "brufoli" o "foruncoli", caratterizzata da un processo infiammatorio del follicolo pilifero e della ghiandola sebacea annessa. Le parti più colpite sono viso, spalle, dorso e regione pettorale del torace.
Acne e brufoli sono alcuni dei principali problemi dei giovani, ma anche di qualche adulto. A partire dall’età adolescenziale la pelle del viso e del corpo si riempie di puntini e bollicine antiestetiche, provocando disagi sociali a chi ne soffre.

Ecco come la Naturopatia, può vincere l’acne:


  • utilizza cosmetici naturali ed evitare creme a base di oli pesanti;

  • nutrire la pelle dall’interno adottando una dieta sana ricca di cereali integrali, frutta e verdura, elimina latticini (per il contenuto di ormoni) e zuccheri semplici cioè dolciumi, evitare carboidrati raffinati, grassi e olii vegetali idrogenati o fritti. Dai precedenza a cibi contenenti vitamina A per ridurre l’eccessiva produzione di sebo e cheratina (carote, cicoria di campo, zucca gialla, spinaci, albicocca…), cibi contenenti vitamina E per il metabolismo della vit. A e come antiossidante (foglie d’ortica, germe di grano, cavolo, piselli freschi, lattuga, carote, asparagi…), cibi contenenti zinco per favorire il metabolismo della vit. A (ostriche, germe di grano, cavallo, frumento integrale, fagioli, noci del Brasile…

  • per la donna con acne in fase pre-menopausale buono il Rubus Ideus macerato glicerico (lampone) in abbinamento alla salvia tintura madre. Se la donna presenta anche agitazioni e vampate, allora il Rubus va abbinato al luppolo tintura madre;

  • in caso di acne con cisti (punta gialla) buona la bardana e l’echinacea. La bardana cresce in ambienti malsani, umidi, putridi ed è interessante come proprio lei sia utilizzata per guarire problematiche malsane e “putride” come può essere l’acne. Ma anche piantaggine (per l’infiammazione) e semi di pompelmo (come antibiotico naturale);

  • per uso locale: creme a base di calendula;

  • per tenere sempre disintossicato l’intestino utile bere un succo a base di Aloe: berne un misurino al dì la mattina a digiuno, diluendo il liquido in mezzo bicchiere d’acqua o di spremuta.




Come facevano i nostri nonni a combattere l’acne?
Nonna Ada consiglia: prima di andare a letto di fare una maschera sul viso, con una pomata all'arnica;
usa poca pomata, massaggia dolcemente fino all’assorbimento.
Da ripetere per qualche giorno fino alla totale scomparsa dell'acne.



N. B. Questi consigli sono solo a titolo informativo, in generale, per la soluzione del tuo problema personale, fissa un appuntamento, in studio da me e troveremo la soluzione mirata, per il tuo benessere.
Claudio Dianese – Naturopata tel. 338 6599580.

7 Giugno 2013

 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu